Bilancio CMB: un risultato che supera le aspettative

29 maggio 2017 Costruzioni

“Nonostante uno scenario del settore delle costruzioni ancora pesantemente influenzato da una crisi senza precedenti, il Gruppo CMB chiude l’esercizio 2016 in positivo, con un giro d’affari di 573 milioni di euro rivedendo al rialzo le previsioni di Budget. CMB registra per il quarto anno consecutivo un sensibile calo del proprio indebitamento e consolida il proprio portafoglio ordini a un valore di circa 2,6 miliardi di euro.”
Con queste parole il presidente di CMB Carlo Zini si è rivolto ai soci riuniti in assemblea lo scorso 27 maggio presso la sede centrale dell’impresa carpigiana.

Il 2016 è stato un anno di soddisfazioni con un consuntivo che ha registrato un forte incremento della redditività operativa, in particolare nel comparto costruzioni e nei servizi, mentre l’immobiliare migliora gli obiettivi fissati grazie alla vendita del Centro Direzionale della Polizia di Stato a Roma. L’utile netto si assesta a oltre 4 milioni di euro dopo aver effettuato cospicui accantonamenti.Il core business di CMB, il comparto Costruzioni, conferma anche nel 2016 buoni e crescenti livelli di redditività. Le principali commesse, quali la Variante di Valico per conto di Autostrade per l’Italia, il cantiere della Tramvia di Firenze, FICO Eatalyworld a Bologna, i nuovi Ospedali Borgo Roma e Borgo Trento di Verona e, soprattutto, il Macrolotto 3.2 della Salerno – Reggio Calabria, oggi ribattezzata “Autostrada del Mediterraneo”, raggiungono risultati positivi e in crescita rispetto alle previsioni. Continua il percorso di specializzazione della Divisione Centrale nella costruzione di ospedali, con l’inizio dei lavori del nuovo ospedale di Pordenone, e della Divisione dei Territori sugli «edifici alti». In particolare è notizia di questi ultimi giorni l’avvio della fase finale dei lavori per la realizzazione della nuova sede della Regione Piemonte a Torino con la firma del contratto di subentro al precedente raggruppamento di imprese fissata il prossimo 30 maggio, mentre a Milano si sta proseguendo con la realizzazione di Torre «Hadid» e Torre «Libeskind» per conto delle Generali Properties nell’area dell’ex Fiera, nonché alla ristrutturazione di Torre Galfa per conto di Unipol.
In merito al comparto servizi e al Facility management si confermano gli obiettivi, mentre proseguono le attività per l’acquisizione di una società che opera nell’ambito dell’efficientamento energetico.

 

Nella giornata del 26 maggio, inoltre, presso la sede di CMB si sono tenute le cerimonie di consegna dei premi di studio per tesi di laurea magistrale, ciascuno di 2.500 euro, a ricordo di due soci prematuramente scomparsi: Stefano Covezzi e Franco Terzi. Oltre alle famiglie e ai colleghi e amici, sono stati presenti per l’Università di Modena e Reggio Emilia il prof. Andrea Landi e la prof.ssa Costanza Torricelli, mentre per l’Università di Bologna il prof. Ezio Mesini Presidente della Scuola di Ingegneria e Architettura. I premiati, con un voto di laurea di 110 e lode, sono stati Marco Lodi (Analisi, consulenza e gestione finanziaria) e Alessandro Marzadori (Ingegneria edile – architettura).

 

All'Assemblea dei Soci sono intervenuti il Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini e il Presidente nazionale di Legacoop Mauro Lusetti.

Allegati: