26 Novembre 2016: rinnovo del Contratto Nazionale dell'industria metalmeccanica

28 novembre 2016

Le associazioni cooperative di Produzione e Servizi dell'Alleanza delle Cooperative Italiane esprimono un vivo apprezzamento per l'avvenuto rinnovo, il 26 di novembre scorso e dopo un lungo ed impegnativo confronto, del Contratto Nazionale dell'industria metalmeccanica.

Coerente nel merito ai contenuti di modernità cui le organizzazioni cooperative aderiscono, quali ad esempio i costi fissi ancorati all'inflazione registrata e la robusta strutturazione del welfare contrattuale, il contratto siglato è oltre modo significativo per il fatto che, dopo circa otto anni di contrasti, esso porta la firma di tutte le sigle sindacali; risultato conseguito con determinazione e tenacia alla vigilia della consultazione referendaria.

Il contratto di Federmeccanica-Assistal è da sempre, per esigenze di competitività, un punto di riferimento imprescindibile per il negoziato cooperativo che avrà ora il compito di adeguarlo alle poche ma significative specificità delle imprese cooperative.

Quel che ci piace osservare però, è che l'impostazione della trattativa privata è stata del tutto simile  all'approccio con il quale le associazioni cooperative firmarono per prime, tre anni fa, il loro contratto unitario.

Una esperienza ed una sensibilità che è risultata utile per suggerire alle parti sociali, con pazienza e discrezione, le progressive ipotesi di mediazione; quelle che poi, nella sostanza, si sono rivelate decisive nel conseguire questo importante risultato.